domenica 23 gennaio 2011

Gennaio sta finendo

Tessuti giapponesi, un pozzo infinito dal quale pescare tutti i giorni un progetto nuovo.
Non riesco a scartarne nemmeno uno, quando devo scegliere per gli acquisti in negozio è un'agonia.
Intanto mi diletto ad usare quelli che già possiedo , facendo appena posso gonne, gilet o giacchine come quella nelle foto.





Davanti, dietro e dettaglio .



I vari pezzi sono nati separatamente, hanno vagato e si sono moltiplicati per un anno intero, poi l'idea del modello è arrivata e quindi assemblata.
Speriamo che il prossimo capo di  abbigliamento non ci metta altrettanto tempo a nascere!
Tra una cliente e l'altra e vari corsi tenuti, ho fatto anche questa borsina tratta da uno dei libri di Yoko Sayto;  credo di averli quasi tutti ,sono talmente belli!



Non amo solo lo stile giapponese, sono anche una fan di Jinny Beyer, qualche anno fa ho fatto uno straordinario corso di alcuni giorni con lei, è stato un sogno realizzato una cosa unica  come lo è lei, una persona gentile, disponibile e semplice.
In quella occasione ho cucito tra l'altro un trapuntino in suo onore eccolo:



Qui di seguito uno dei miei tanti vasi di piante grasse, della serie troviamoci ancora uno scopo nella vita !


1 commento:

  1. Tutto bellissimo ! ma quella borsa è un sogno! Complimenti

    RispondiElimina